Atlante geografico dell'europa online dating

Posted by / 04-Nov-2017 00:11

quindi non capisco dove sta il problema nella frase "...all'estero, con comunità etniche storicamente presenti in vari paesi limitrofi".... D'altra parte sembra che i luoghi dove si parla più esplicitamente di etnia italiana siano appunto gli USA e la Croazia (intendo dal punto di vista ufficiale). PS - Govone, per il fatto della cultura etrusca/greca che confluisce in quella latina, per favore non ti fare "film": se ho proposto di eliminarlo è solo in quanto "ultra-ovvio", al fine esclusivo di snellire la frase. Comunque se pensi che cancellando quella parte, d'un tratto scompaiono nella nebbia gli ultimi tre re di Roma... È vero che chi tace acconsente....--Justinianus da Perugia (msg) , (CEST) Non si possono accontentare in toto tutte/i.

L'incipit di Bramfab ha ricevuto molti altri feedback positivi su.

Sono localizzati sia in Italia, loro Paese di origine, [in nota: dove, secondo taluni, «..consapevolezza di essere italiani, di appartenere a una nazione a sé ha via via raggiunto la coscienza di tutti i cittadini...»] sia all'estero, con comunità etniche storicamente presenti in vari paesi limitrofi [come San Marino, Svizzera, Francia, Monaco, Slovenia, Croazia e Città del Vaticano].

A causa del fenomeno della emigrazione, che fra gli anni 1880-1960 raggiunse un totale da esodo biblico (25 milioni di espatriati)[18], circa 84 milioni di persone residenti al di fuori della regione italiana hanno origini etniche totalmente o parzialmente italiane, a cui si aggiungono 4 milioni di cittadini italiani Come si vede, ho sintetizzato in un rigo il lungo capoverso sulle origini remote degli italiani e sulle varie particolari regioni ex-italiane ed ho inoltre trasformato due proposizioni accessorie dell'ultimo capoverso in note, per rendere più fluido e conciso il discorso. --La prima frase è troppo macchinosa (meglio l'attuale: gli italiani sono..popolo, ) e il termine di "emigranti" al fondo non è corretto, bisogna toglierlo (qui mi sembra preferibile ciò che ha proposto Rrronny).

[essendo limitrofi ovviamente fan parte dell'area geografica] A causa dell'emigrazione, circa 84 milioni di persone residenti al di fuori della regione italiana, spesso residenti in aree dette "little Italy" hanno origini etniche [si potrebbe benissimo anche dire "origini familiari", ma sempre ridondante] totalmente o parzialmente italiane, a cui si aggiungono 4 milioni di italiani emigrati noti con l'appellativo di "italiani all'estero"[19])[20]" --Govone80 (msg) , (CEST) Justinianus, io toglierei "ed è definito da un'unica e comune radice nazionale" ed "origine", dato che le lingue che si parlano in Italia e la varie antiche civiltà non hanno la stessa origine.--R5b (msg) , (CEST) Scusa Retaggio..è importante anche un pò di correttezza se permetti...e non voglio offendere nessuno..a ieri si è cercato un consenso totale e completo di tutti..in virtù di questo si sono abbattuti incipit di ogni sorta e genere che pure aveva largo consenso..io stesso mi sono fatto carico di mediazioni di ogni sorta e genere, concependo ed accettando la cosa...ora, a parti inverse, non vedo che perché non si dovrebbe ricercare un consenso completo e non accettare mediazioni...

Si può fare risalire la formazione di una distinta comunità linguistica e culturale italiana, rispetto ad altre comunità' presenti in Europa, al periodo dell'avvento e della stabilizzazione della lingua volgare (tra il X e il XIII secolo e.v.); questa comunità interessò anche aree in cui convisse o confinò con altre comunità linguistiche culturali, come alcune valli delle Alpi centrali (Ticino, qualcosa dei Grigioni e parte del Tirolo) e parti delle aree costiere adriatiche di Istria e Dalmazia sotto l'influenza della repubblica di Venezia, dove tutt'oggi si trovano aree di lingua e cultura italiana.

Dal punto di vista amministrativo, con l'avvento dello Stato unitario, il termine identifica anche i cittadini del Regno d'Italia e, dal 1946 della repubblica.

Pur essendo quindi, più degli altri popoli europei[15], per ragioni storiche e geografiche, eredi della Civiltà romana, che ha permeato di sé la loro storia, hanno raccolto anche il legato di alcune progredite culture sviluppatesi in aree della regione e confluite successivamente in quella latina, fra cui quella etrusca e quella, di matrice ellenica, degli Italioti e dei Sicelioti.

Tali culture hanno contribuito in vario modo all'arricchimento del patrimonio artistico, architettonico, religioso, giuridico, istituzionale e in taluni casi anche scientifico, di Roma e dell'Italia antica[16].

atlante geografico dell'europa online dating-65atlante geografico dell'europa online dating-33atlante geografico dell'europa online dating-38

Io mi sono tenuto in disparte e quando ho deciso di contribuire su questo incipit ho usato una regola d'oro, non qui online ma nella vita: mediare.